PHILIP TAAFFE - Rangavalli 1989/2014

29 maggio 2014 - 30 settembre 2014

Inaugurazione giovedì 29 maggio ore 18.30

Lo Studio d’Arte Raffaelli di Trento presenta “Rangavalli 1989/2014”, una personale dell’artista Philip Taaffe che raccoglie opere liberamente ispirate alla tradizione indiana, in mostra dal 29 maggio 2014.

 

Durante i suoi numerosi viaggi in Oriente, Philip Taaffe è venuto a contatto con l’arte locale, caratterizzata da geometrie complesse e da colori intensi. Affascinato dai  disegni “mandala”, che rappresentano il cosmo nella simbologia buddhista, l’artista ha realizzato, a partire dalla fine degli anni Ottanta, una serie di lavori significativamente intitolati “Rangavalli” – nome dei mandala nell’India settentrionale. Si tratta di pezzi unici, frutto di una tecnica raffinatissima, in grado di rievocare le stesse atmosfere a cui si ispirano.

Nelle sedi espositive di Palazzo Wolkenstein 17 opere inedite saranno accostate a una ventina di opere del 1989, già parte della collezione della Galleria.

Per l’occasione sarà pubblicato un catalogo con saggio critico di Peter Lamborn Wilson e un testo del poeta statunitense Jack Hirschman con traduzione a cura di Francesco Clemente.

Philip Taaffe è nato nel 1955 a Elizabeth, New Jersey. Terminati gli studi alla Cooper Union di New York, ha intrapreso viaggi in Medio Oriente, in India, in Sud America e in Marocco. Dal 1988 al 1991 ha vissuto a Napoli, dove ha collaborato con Lucio Amelio. Tra le partecipazioni alle più importanti manifestazioni artistiche internazionali si ricordano tre Biennali del Whitney Museum e due Biennali di Sidney. Sue opere sono conservate presso il MoMA di New York, il Museum of Art di Philadelphia, il Guggenheim di New York e il Reina Sofia di Madrid. In Italia ha ottenuto il riconoscimento istituzionale con le mostre alla Galleria Civica di Trento e alla GAM di San Marino. Attualmente l’artista vive e lavora a New York.