KATARINA JANECKOVA - How to Make a Bear Fall in Love

08 giugno - 30 settembre 2016

Inaugurazione mercoledì 08 giugno ore 18.30

 

 

 

 

Oltre alla costante proposta di artisti affermati, lo Studio d’Arte Raffaelli prosegue parallelamente la ricerca sul talento giovane, ospitando in quest’occasione la prima personale in Italia di Katarina Janeckova, artista slovacca naturalizzata americana classe 1988.

Dall’8 giugno al 4 settembre 2016 infatti, la galleria presenta una selezione di lavori recenti dell’artista, una ventina di tele e una quindicina di pastelli su carta, svelando opera dopo opera il fascino di una pittura immediata e intensa, i cui soggetti provengono da una riuscita commistione di spunti autobiografici e sottile erotismo onirico.

La donna (stilizzata perlopiù in autoritratti dell’artista) e l’orso (animale simbolo della maschilità in tutti i suoi aspetti) sono gli elementi iconografici ricorrenti di un’analisi figurativa che indaga in chiave ludica alcuni aspetti reconditi della psicologia umana. In questo giocoso voyeurismo si trova la novità di Janeckova, abile nel cogliere espressioni gestuali che animano le scene rappresentate, evocando atmosfere sospese in luoghi “altri”, che in qualche modo fanno appello alla quotidianità. Nella riuscita sovrapposizione di piano reale e sur-reale l’artista stabilisce con chi osserva i suoi lavori un patto di “sospensione dell’incredulità”, trasmettendo energia e suscitando un’irresistibile curiosità. La mostra inaugura presso lo Studio d’Arte Raffaelli di Trento mercoledì 8 giugno 2016 alle ore 18.30 in presenza dell’artista. Accompagna l’esposizione un catalogo con testo di Luca Beatrice.

 

 

 

Katarina Janeckova è nata a Bratislava nel 1988. Diplomatasi all’Accademia di Belle Arti di Bratislava, si trasferisce negli Stati Uniti dove, giovanissima, intraprende la sua attività espositiva all’interno di spazi d’arte contemporanea e gallerie a New York. I suoi lavori sono stati in mostra presso alcune importanti gallerie nord-europee e slovacche. Quella presso lo Studio d’Arte Raffaelli è la sua prima personale in Italia. Attualmente l’artista vive e lavora in Texas.

 

ENGLISH TEXT

In addition to the constant proposal of affirmed artists, Studio d'Arte Raffaelli continues in parallel the research on young talent, hosting on this occasion the first personal exhibition in Italy of Katarina Janeckova, a slovak naturalized american artist born in 1988. From 8 june to 4 september 2016, in fact, the gallery presents a selection of recent works of the artist, about twenty canvases and fifteen pastels on paper, revealing work after work the charm of an immediate and intense painting, whose subjects come from a successful mix of autobiographical ideas and subtle dream eroticism. The woman (stylized mostly in self-portraits of the artist) and the bear (the animal symbol of masculinity in all its aspects) are the iconographic recurrent elements of a figurative analysis which investigates in a playful key some of the hidden aspects of the human psychology. In this playful voyeurism the novelty of Janeckova takes place. skilled in capturing gestural expressions that animate the scenes represented, evoking atmospheres suspended in “other” places, which somehow appeal to everyday life. In the successful overlapping of the real and surreal plan, the artist estabilshes a pact of “suspension of unbelief” with those who observe her works, transmitting energy and provoking irresisitible curiosity. The exhibition opens at the Studio d'Arte Raffaelli of Trento wednesday 8 june 2016 at 6:30 pm with the presence of the artist. A catalogue with a text of Luca Beatrice accompains the exhibition.

Katarina Janeckova was born in Bratislava in 1988. Once graduated at the Accademia di Belle Arti of Bratislava, she moves to USA where, very young, she starts her exhibition activity in contemporary art spaces and galleries of New York. Her works has been exposed in some very important north-european and slovak galleries. The one at the Studio d'Arte Rffaelli is her first personal exhibition in Italy. The artist currently lives and works in Texas.