Opere recenti

05 marzo 2009 - 24 aprile 2009

Inaugurazione giovedì 05 marzo 2009 ore 18.30

Inaugura giovedì 5 marzo la mostra collettiva di arte contemporanea presso lo Studio d’arte Raffaelli di Trento. Donald Baechler, Willie Bester, Mike Bidlo, James Brown, Stefano Cagol, Sandro Chia, Greta Frau, Daniele Galliano, Chantal Joffe, Jan Knap, Milan Kunc, Dermott e McGough, Gian Marco Montesano, Hermann Nitsch, Jackson Nkumanda, James Rielly, David Salle, Salvo, Nicola Samorì, Peter Schuyff, Alice Stepanek & Steven Maslin, Philip Taaffe, Terry Winters, Karen Yurkovich sono gli artisti di questa mostra che rimarrà aperta fino al 24 aprile 2009.

Con questa interessante collettiva che raggruppa un’ ottima scelta di artisti contemporanei di fama nazionale e internazionale, si viene a confermare l’estrema solidità della pittura. Il supporto artistico più antico riesce a dimostrare sempre più un’inesauribile vitalità unitamente a un potere di rinnovamento sempre al passo con i tempi. È la bidimensionalità, il muro invisibile che separa il fruitore da tutto ciò che si distribuisce sulla superficie dipinta, a creare un collegamento intimo ed esclusivo con lo spettatore. Il quadro diventa quindi una magica finestra dove tutto è possibile. Sia in modalità astratte, surreali, inquietanti, ironiche, drammatiche la pittura, oltre ad esprimere sé stessa, si tramuta in specchio veritiero della nostra esistenza perché riesce a mettere in luce aspetti che il nostro stile di vita ben incanalato in schemi prefissati ci nasconde molto bene. Questa collettiva si rivela quindi come un’interessante carrellata che parla delle nostre esistenze e dei percorsi che silenziosamente stiamo percorrendo. In mostra ci saranno anche tre interessanti opere scultoree, altro supporto artistico sempreverde grazie all’utilizzo libero e spensierato di materiali inusuali, magari anche quelli presi dalla vita quotidiana. La mostra collettiva è a cura di Marco Tomasini

Submit to DeliciousSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn