GROW BOX ART PROJECT

Zeitz MOCAA, Cape Town
17 febbraio – 31 maggio 2019
Inaugurazione sabato 16 febbraio ore 16.30

 

 
 
 
 
 
La mostra prende il nome da un progetto di sviluppo agricolo promosso dall'organizzazione AAD (African Artists for Development) mirato ad accelerare la microeconomia sudafricana attraverso il sostegno dei più importanti artisti locali riconosciuti a livello internazionale - che attraverso la loro visione sono chiamati a interpretare lo spirito più autentico delle "Grow Box".
 
Willie Bester, già presente nella Collezione Leridon (fondatori di AAD), è tra gli artisti invitati a esporre per questa particolare occasione allo Zeitz MOCAA, museo d'arte contemporanea più importante del Sudafrica inaugurato nel 2017 a Cape Town.
 
 

"Ho deciso di utilizzare solo una piccola parte della GrowBox e utilizzare più materiali metallici, come faccio abitualmente, creando quindi una connessione tra questi pezzi e lo storico background legato al Colonialismo e all'Apartheid. Ho cercato di unire la storia del progetto GrowBox con le radici più profonde del problema della povertà".

Willie Bester

 
ENGLISH TEXT 
 
The exhibition takes name from an agricultural development project promoted by the AAD (African Artists for Development) organization aimed at accelerating the South African microeconomics with the support of the most important internationally recognized local artists – who, through their vision are called to interpret the most authentic spirit of the "GrowBox".  
Willie Bester, already present in the Leridon Collection (founders of AAD), is among the artists invited to exhibit for this particular occasion at the Zeitz MOCAA, the most important South Africa's museum of contemporary art, which opened in Cape Town in 2017.    
 
"I decided to use a little piece of the GrowBox and use more metal, which I’m used to, and then I connected the piece to the more historical background of suffering under colonialism and apartheid. So I tried to combine the GrowBox story with a deeper root of the problem of poverty and where it comes from and how it sustains itself." 
Willie Bester