DAVID AARON ANGELI | Le forme della materia

Galleria Cavour, Bologna
21 gennaio – 8 febbraio 2020
Inaugurazione martedì 21 gennaio ore 19:00

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Gli spazi di Galleria Cavour e delle sue boutiques ospitano le suggestive sculture di cera della mostra ‘Le forme della materia’ dell’artista David Aaron Angeli (a cura di Simona Gavioli) in occasione di Arte Fiera 2020 (vernissage martedì 21 gennaio ore 19, fino all’8 febbraio).
 
I materiali utilizzati da David Aaron Angeli provengono tutti dal mondo animale o vegetale per sottolineare il legame che l’artista avverte con la natura e sono rimodellati in forma di idoli e simboli appartenenti ad un passato dimenticato, ma ancora attuale e presente in maniera inconscia dentro di noi. La cera, il materiale che l’artista preferisce e utilizza più frequentemente nella realizzazione delle sue opere scultoree, si ricollega ai suoi studi d’oreficeria, ma viene da lui lavorata come materia prima e ne vengono esaltate le sue caratteristiche intrinseche. Le opere scultoree di David si fanno così metafora di molteplici rapporti antropologici, suggerendo all’osservatore sia il suo legame con un passato remoto ma presente, sia con il mondo del naturale.  Osserva la curatrice Simona Gavioli: "l progetto espositivo pensato per Galleria Cavour segue la poetica dell’artista. Le opere non solo si inseriscono armoniosamente negli spazi ma interagiscono con essi creando ulteriori suggestioni ed evocando in chi le osserva sensazioni nostalgiche ed emozioni celate inconsciamente. I simboli realizzati dall’artista e le loro cromie dialogano con quelli esposti all’interno dei negozi, creando una muta ma interiormente sonora conversazione che dimostra come anche i prodotti di alta moda siano in realtà delle creazioni artistiche portatrici di un loro messaggio che riecheggia, unito a quello di David, nei corridoi e negli spazi della Galleria. Primitivismo e lusso qui si sposano mostrandosi come due facce di una stessa medaglia e suggeriscono attraverso l’arte, in un luogo non convenzionale, spunti di riflessione altrimenti inimmaginabili." 
 
La mostra sara' visitabile da martedì 21 gennaio a sabato 8 febbraio 2020.
 
 

INSTALLATION VIEW