Luigi Senesi

Trasparenza oggettiva, 1976

Descrizione
Originario di Pergine, Luigi Senesi frequenta l’Istituto d’Arte di Firenze specializzandosi in pittura murale e affresco grazie agli insegnamenti di Renzo Grazzini. A partire dagli anni Settanta per Senesi si apre la strada verso indagini sulla percezione e ricerche di “pittura pura” che condurranno ad una messa da parte della figurazione per privilegiare sintesi e astrazione. L’artista trentino inizia a interessarsi a questioni riguardanti la teoria dei colori (ad esempio sui fattori fisico chimici degli stessi) fino ad arrivare a studi riguardo l’apparato visivo, le percezioni e l’equilibrio cromatico. In particolare Senesi rimane affascinato dalle trasparenze e si reca a Londra per studiare i famosi acquerelli di Turner proprio in rapporto alle velature e alle trasparenze nei watercolours. Il passaggio verso un’arte veramente astratta è possibile anche grazie all’infinita gamma di colori che iniziano a essere messi a disposizione dall’industria chimica ed elettronica. Insieme a Schmid, Senesi è uno dei maggiori protagonisti della scena italiana in questo periodo storico.

3.200,00

Idropittura
50 x 80cm

Disponibile