Misaki Kawai

Moko Moko Club

Stavanger Art Museum, Norvegia

25 maggio 2024 - 2 marzo 2025

Nella mostra “Moko Moko Club” è possibile conoscere diverse creature dell’universo artistico di Misaki Kawai. La gigantesca scultura “Arty” è un cane che i visitatori possono accarezzare e pettinare con l’aiuto di grandi pettini. La mostra presenta anche un filmato inedito con musiche appositamente composte. Nel laboratorio del museo, Studio NONA, è possibile partecipare ad attività creative sviluppate in collaborazione con l’artista. Per tutto il periodo della mostra si terranno diversi workshop sulla produzione di costumi, pupazzi, animazione e produzione di musica elettronica.

Il colorato e fantastico mondo di Misaki Kawai si ispira al gioco e all’espressione creativa dei bambini, una filosofia che lei chiama “Arte per il gioco”. L’artista coltiva il gioco e la creatività nella vita quotidiana e apre nuovi modi di vivere l’arte. Animali simpatici e strane creature sono protagonisti della sua arte. Hanno un carattere distinto e sono creati con cura e umorismo.

Le opere creano un mondo fantastico che può sembrare infantile e onirico, ma che è strettamente legato a una cultura ibrida internazionale. L’arte di Misaki Kawai attinge sia al mondo della pop art sia alla cultura giapponese contemporanea. La sua espressione gioca sull’interesse per la dolcezza della cultura giapponese, il cosiddetto “kawaii”, e sullo stile “Heta-uma”, che può essere tradotto come “cattivo ma buono”. Il movimento underground “Heta-uma” era una reazione contro lo stile raffinato dei manga ufficiali nel Giappone degli anni Settanta e utilizzava un idioma volutamente ingenuo e “brutto”.

“Moko Moko” significa “soffice”. Si tratta di una cosiddetta parola onomatopeica – una parola che dipinge o riduce il suono. Tali parole sono comuni nella lingua giapponese, ma sono presenti nella maggior parte delle lingue. Le parole che descrivono i suoni di oggetti o animali sono tipiche parole onomatopeiche, come miagolio, bau o pling. “Moko Moko” è la descrizione delle sculture morbide e pelose di Misaki. Si tratta di un club di animali soffici di cui si può entrare a far parte!

Misaki Kawai è nata nel 1978 a Kagawa, in Giappone, ed è cresciuta a Osaka. Divide il suo tempo tra l’Asia orientale, gli Stati Uniti e la Danimarca e ha un vasto programma di mostre internazionali. Misaki Kawai lavora con diversi mezzi e materiali, dalle sculture interattive in peluche e pelliccia artificiale alla pittura, al disegno e ai tessuti. Le sue opere sono caratterizzate da una “estetica hobbistica” low-tech e sono colorate, sontuose e spiritose. Raccoglie oggetti e materiali dai suoi viaggi e li incorpora nel suo lavoro. Anche la musica elettronica e i video fanno parte della sua pratica artistica, così come la progettazione di collezioni di abbigliamento, articoli di utilità e libri d’artista. “Moko Moko” Club è la prima mostra di Misaki Kawai in Norvegia.

FONTI

– Misaki Kawai | Moko Moko Club, https://www.stavangerkunstmuseum.no/events/misaki-kawai, Stavanger Kunstmuseum, data di consultazione 30 maggio 2024
– Photo Credit, https://www.stavangerkunstmuseum.no/events/misaki-kawai